Direzione regionale Sardegna

Agenzia delle Entrate, Guardia di Finanza e INPS: primo bilancio della task force anti-evasione

COMUNICATO STAMPA


Oltre 1900 interventi sulla regolare emissione di scontrini e ricevute fiscali, sulla presenza di lavoratori in nero e per il riscontro dei dati rilevanti per gli studi di settore. Questi i primi risultati della sinergia fra Agenzia delle Entrate, Guardia di Finanza e INPS che a giugno hanno siglato un accordo per un piano congiunto di controlli nelle località turistiche della Sardegna.

L’accordo fra le tre amministrazioni consente - attraverso l’incrocio delle informazioni delle banche dati di ciascun ente e l’attività sul territorio - di aumentare il numero dei soggetti da controllare e di utilizzare le violazioni riscontrate sia dal punto di vista fiscale che contributivo.
Tra le verifiche effettuate sul territorio ci sono anche 330 rilevamenti su autovetture di lusso e su imbarcazioni per determinare l’effettiva capacità contributiva nei casi in cui la manifestazione di ricchezza dovesse essere incoerente con il reddito dichiarato.

I controlli delle Direzioni Provinciali dell’Agenzia delle Entrate, dei Comandi Territoriali della Guardia di Finanza e delle Direzioni Provinciali dell’INPS proseguiranno ininterrottamente anche ad agosto. Sono interessate dalle ispezioni le località costiere e le attività connesse al settore del turismo estivo e balneare.

L’azione integrata di Agenzia delle Entrate, Guardia di Finanza e INPS mira non solo a colpire fenomeni evasivi ed elusivi, ma vuole essere soprattutto un segnale di forte deterrenza per prevenire i comportamenti non corretti.

Cagliari, 11 agosto 2010

File pdfIl comunicato in versione stampabile. (35.99 KB)