Direzione regionale Sardegna

Numeri record per l'assistenza 2009 in Sardegna.

COMUNICATO STAMPA

I servizi erogati negli uffici superano i 250mila, via telefono oltre i 160mila

Raggiungono quota 253.139 i servizi erogati nel 2009 dall’Agenzia delle Entrate presso gli undici Uffici locali della Sardegna, tra registrazioni, assistenza alla compilazione e all’invio della dichiarazione, rilascio di codice fiscale e partite Iva, informazioni sui rimborsi e altre attività di assistenza. A questi si aggiungono le oltre 160.000 telefonate al numero nazionale 848.800.444 gestite dal Centro di Assistenza Multicanale (Cam) di Cagliari e le 5.000 risposte fornite via posta elettronica ai cittadini di tutta Italia. Numeri che provano l’impegno dell’Amministrazione finanziaria verso la semplificazione del dialogo fisco-contribuente e l’assistenza al cittadino nell’adempimento degli obblighi tributari.

Il servizio più “gettonato” negli Uffici della Sardegna è rappresentato dalla registrazione di atti e denunce di successione, con 70.273 prestazioni. Tra le richieste più frequenti, anche l’assistenza su comunicazioni e cartelle di pagamento relative alle dichiarazioni fiscali, con servizi erogati a quota 48.326. Sempre nell’ambito delle comunicazioni di irregolarità (e in particolare quelle relative all’art. 36 bis del D.P.R. 600/73), il Cam di Cagliari ha gestito via telefono, nel corso del 2009, quasi 21.000 richieste di correzioni.

I cittadini sardi, inoltre, si dimostrano ottimi utilizzatori dei servizi on line: le registrazioni telematiche di contratti di locazione (anche per immobili situati al di fuori dell’Isola) sfiorano quota 2.000, mentre i pagamenti via web di annualità successive, di risoluzioni, cessioni e proroghe sono oltre 6.000.

“L’impegno dell’Agenzia nel campo dell’assistenza fiscale – ha detto il Direttore regionale, Libero Angelillis – vede da una parte il potenziamento della rete di assistenza sul territorio, con l’apertura di nuovi sportelli decentrati e la nascita, come già in altre regioni, degli Uffici Territoriali, dall’altra il rafforzamento dei servizi telematici, che rappresentano il futuro del rapporto tra l’Amministrazione fiscale e il contribuente”.

Positivi, infine, anche i numeri relativi all’assistenza offerta per la compilazione e l’invio telematico delle dichiarazioni, con 15.818 interventi, e per il rilascio, variazione e duplicato del codice fiscale e della tessera sanitaria, che nel 2009 arrivano a oltre 25.500 domande evase.

Chiudono l’elenco dei servizi maggiormente richiesti in ufficio, l’abilitazione ai servizi telematici (oltre 8.000), le informazioni sui rimborsi (1.273), la bollatura di registri e il controllo di repertori (oltre quota 1.000) e le richieste di agevolazioni (legate principalmente al pagamento delle tasse automobilistiche) e di autorizzazioni (per esempio agli eredi per la riscossione dei rimborsi intestati a persone decedute).

Cagliari, 28 gennaio 2010

File pdfIl comunicato in versione stampabile (39.87 KB)