Direzione regionale Sardegna

Il "redditometro" scopre oltre 4milioni e mezzo di evasione.

COMUNICATO STAMPA


Manifestavano grandi disponibilità di denaro, acquistando auto di grossa cilindrata e immobili di lusso, ma dichiaravano redditi “normali”. In alcuni casi aggiravano completamente l’obbligo di dichiarazione al Fisco. Sono così scattati, nei confronti di 268 contribuenti sardi, i controlli da parte dell’Agenzia delle Entrate che ha accertato, nel corso del 2009, imposte sottratte a tassazione per quasi 4milioni e 650mila euro utilizzando lo strumento del “redditometro”.

Nella regione, la maggiore imposta accertata media per controllo è pari a oltre 17mila euro: nel 74 % dei casi l’accertamento è stato effettuato nei confronti di contribuenti che avevano regolarmente presentato una dichiarazione dei redditi, mentre per il restante 26% si è intervenuti nei casi di soggetti che avevano omesso di presentare la dichiarazione.

«L’Agenzia delle Entrate sta dando un forte impulso all’accertamento sintetico, ovvero l’attività di controllo basata sul confronto tra i redditi dichiarati con l’effettiva capacità di spesa del contribuente, manifestata con consumi consistenti e incrementi patrimoniali – afferma il direttore regionale dell’Agenzia, Libero Angelillis - Questa metodologia è stata adottata proficuamente estrapolando le informazioni dalle banche dati dell’Agenzia e utilizzando il penetrante strumento delle indagini finanziarie, che ha permesso di individuare casi di evasione per importi anche rilevanti».



Cagliari, 19 novembre 2009

File pdfIl comunicato in formato stampabile (37.93 KB)


Provincia


Numero

Accertamenti


Maggiore Imposta

Accertata (in €)


Maggiore Imposta

Accertata media (in €)


Cagliari


99
1.487.29315.023

Oristano

29234.9918.103

Nuoro

18128.4087.134

Sassari

1222.795.95722.918

Totale

Regione

2684.646.64917.338