Direzione regionale Sardegna

Precompilata 2016, ai sardi piace online. Tutti i canali di assistenza, fino al 22 luglio

COMUNICATO STAMPA

Sono 36.492 i sardi che al 30 giugno 2016, ovvero a ventidue giorni dalla scadenza, hanno già inviato la propria dichiarazione precompilata direttamente online sul sito dell’Agenzia delle Entrate. Questo dato, pari al 7,9% della platea di contribuenti interessati dalla procedura telematica, pone la Sardegna nel novero delle Regioni dove meglio è stata accolta l’innovazione tecnologica introdotta un anno fa per presentare la dichiarazione dei redditi.

I numeri di un successo

Sfiorando l’8 per cento, la Sardegna si piazza al settimo posto in Italia tra le Regioni da cui sono stati trasmessi più 730 precompilati. In cima alla classifica nazionale attualmente svetta la Lombardia (10,5%), seguita da Friuli Venezia Giulia, Veneto, Piemonte, Valle d’Aosta e Lazio (8,2%). La Sardegna, quindi, stacca Trentino-Alto Adige (7,2%), Liguria, Toscana, Umbria ed Emilia-Romagna (5,4%). Seguono poi tutte le regioni del centro-sud, per una media nazionale che si attesta al 7,1% (pari a circa 1,5 milioni) di dichiarazioni inviate online tramite le proprie credenziali personali.

Nella “geografia” regionale, pur provvisoria, la parte da leone è della provincia di Cagliari, con 21mila cittadini (pari al il 9,4% dei contribuenti interessati) che hanno approfittato della possibilità di trasmettere da casa la propria dichiarazione dei redditi: in particolare, i contribuenti del Medio Campidano che finora hanno scelto l’invio telematico sono l’8,7%, l’ex provincia di Carbonia-Iglesias si attesta al 7,2%, mentre la città di Cagliari e il resto della provincia spiccano con il 10%, la percentuale più alta della regione. Segue la provincia di Sassari con il 6,9% (con l’ex provincia di Olbia-Tempio che tocca quota 7%) e quella di Oristano con il 6,4%. Chiude questa temporanea classifica regionale la provincia di Nuoro con il 5,5% di precompilati già inviati, dato che sconta il 4,2% della ex provincia dell’Ogliastra.

Assistenza a tutto campo

Per inviare in maniera semplice e direttamente online la propria dichiarazione dei redditi c’è tempo fino al 22 luglio.
In caso di dubbi o quesiti sulla precompilata, l’Agenzia delle Entrate ha messo in campo un ventaglio di soluzioni per soddisfare ogni tipologia di contribuente: a fianco al consueto canale telefonico garantito dai Centri di Assistenza Multicanale (al numero 848.800.444), è stato messo in linea un sito interamente dedicato alla precompilata (https://infoprecompilata.agenziaentrate.it ), dove trovare le informazioni su come visualizzare, compilare, integrare o modificare e trasmettere la dichiarazione e, nella sezione delle Faq, le risposte alle domande più frequentemente poste dai contribuenti.

La Direzione Regionale della Sardegna, inoltre, dal mese di maggio ha attivato uno sportello settimanale di assistenza fiscale all’ospedale Microcitemico di Cagliari, rivolto principalmente agli utenti dell’Azienda Ospedaliera Brotzu: lungodegenti e loro parenti, personale sanitario dei tre ospedali dell’Azienda (oltre al Microcitemico, anche l’Oncologico e il S. Michele) che ogni mercoledì si sono potuti rivolgere ai funzionari dell’Agenzia per ottenere il codice PIN e ricevere informazioni sulla compilazione della dichiarazione precompilata.

Molti contribuenti, infine, hanno avuto accesso alla propria dichiarazione, l’hanno visualizzata ma devono ancora procedere alla trasmissione. Tale fenomeno potrebbe essere legato alla scarsa confidenza con gli strumenti telematici o al timore di incorrere in errore nella modifica della dichiarazione. Per questo motivo, presso gli Uffici Territoriali dell’Agenzia sono state allestite delle postazioni di lavoro self service (corner) dove i contribuenti possono accedere con le proprie credenziali ai servizi telematici dell’Agenzia, e ricevere contestualmente, in caso di difficoltà, supporto tecnico e/o fiscale da parte dei funzionari preposti, per agevolare l’invio della dichiarazione precompilata.

Gli orari di apertura dei corner sono i seguenti:

  • Ufficio Territoriale di Cagliari 1: dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 12.30
  • Ufficio Territoriale di Cagliari 2: dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 12.30
  • Ufficio Territoriale di Sanluri: dal lunedì al venerdì dalle 8 alle12
  • Ufficio Territoriale di Nuoro: dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 12.30
  • Ufficio Territoriale di Oristano: dal lunedì al venerdì dalle ore 8.30 alle ore 12.15 
  • Ufficio Territoriale di Sassari: dal lunedì al venerdì dalle ore 10 alle ore 12 
  • Ufficio Territoriale di Olbia: dal lunedì al venerdì dalle ore 11 alle ore 12
  • Ufficio Territoriale di Tempio Pausania: dal lunedì al venerdì dalle ore 8 alle ore 11

Più semplicità e meno controlli

Per questo secondo anno la precompilata non si rivolge solo ai contribuenti titolari di redditi di lavoro dipendente, assimilati, o di pensione, come nel 2015, ma anche ai soggetti che utilizzano il modello Unico persone fisiche. Una platea ampia, che quest’anno ha trovato già precompilate anche le spese sanitarie, cui si aggiungono altri oneri come le spese universitarie, il bonus ristrutturazioni ed energia, i contributi per la previdenza complementare. Una semplificazione che porta con sé alcuni vantaggi anche in termini di controlli. In caso di dichiarazione 730 accettata senza modifiche, infatti, è l’Agenzia delle Entrate a certificare la correttezza dei dati riportati e per il contribuente la partita è subito chiusa. Beneficio che si estende anche a coloro che inviano il modello tramite Caf e professionisti: solo a questi ultimi, infatti, si rivolgerà il Fisco in caso di controlli sulla documentazione. I vantaggi sui controlli si applicano solo ai cittadini che presentano il 730 e non anche a coloro che utilizzano il modello Unico precompilato, per i quali non è inoltre prevista la possibilità di delegare soggetti terzi allo scarico dei dati dell’Agenzia.

Cagliari, 6 luglio 2016

File pdfIl comunicato in versione stampabile (99.18 KB)


Provincia

Mod.730 Acquisiti al 30/6/2016 % prov % regione
CA 16.200 10,0 7,9%
CI 2.492 7,2
VS2.1418,7
NU2.4096,0
OG6354,2
OR2.977 6,4
SS6.864 6,8
OT2.774 7,0


Regione

Mod.730 Acquisiti al 30/6/2016 % regione
LOMBARDIA 381.631 10,5
FRIULI-VENEZIA GIULIA 50.177 10,2
VENETO160.108 8,8
PIEMONTE 139.184 8,6
VALLE D'AOSTA 3.727 8,5
LAZIO 156.473 8,2
SARDEGNA 36.492 7,9
TRENTINO-ALTO ADIGE 28.587 7,2
ITALIA  1.441.747  7,1
LIGURIA 40.520 6,9
TOSCANA 81.029 6,3
UMBRIA 17.936 5,9
EMILIA-ROMAGNA 97.326 5,4
CAMPANIA 65.736 4,9
MARCHE 29.558 4,9
MOLISE 5.276 4,8
BASILICATA 8.977 4,7
PUGLIA 53.030 4,2
ABRUZZO 18.991 4,1
CALABRIA 19.810 3,7
SICILIA 46.687 3,4