Direzione regionale Sardegna

Per gli evasori cambia la musica. Nuovo accordo tra Agenzia delle Entrate e Siae

COMUNICATO STAMPA

Scambio di informazioni, controlli coordinati e pianificazione di accessi congiunti ai locali: questi i punti salienti del protocollo d’intesa siglato oggi dal Direttore dell’Agenzia delle Entrate della Sardegna, Rossella Rotondo, e dal Direttore della sede regionale della Società Italiana degli Autori ed Editori, Ugo Giansiracusa, che sancisce una nuova alleanza per contrastare i fenomeni di evasione fiscale da parte di cinema, teatri, discoteche e organizzatori di mostre ed eventi sportivi.

La lotta all’evasione non dorme mai

Nel 2015 i funzionari del Fisco e gli ispettori della Siae della Sardegna saranno impegnati in controlli congiunti non solo nei locali diurni, ma anche in quelli notturni che svolgono attività di intrattenimento o di spettacolo. Potrà essere verificata la corrispondenza delle presenze con il numero dei biglietti d’ingresso staccati, la documentazione degli eventuali ulteriori servizi (come sponsor, pubblicità, riprese televisive) e, più in generale, il puntuale adempimento degli obblighi fiscali, con particolare riguardo all’Iva e all’imposta sugli intrattenimenti. Un’attenzione specifica sarà dedicata alle attività che abbiano optato per regimi fiscali di vantaggio (per esempio quelli previsti dalla legge 398/1991), allo scopo di verificare l’effettiva spettanza delle agevolazioni fruite.

Maggiore tranquillità per i gestori

Le due organizzazioni, inoltre, collaboreranno nella selezione dei contribuenti da controllare e si coordineranno nell’esecuzione degli accessi: questa programmazione congiunta eviterà duplicazioni e sovrapposizioni, a maggior tutela delle attività controllate, e per un utilizzo più razionale delle risorse dei due Enti.

Lo scambio informativo

Alla base dell’accordo e di tutte le attività in programma c’è lo scambio reciproco di informazioni e notizie: queste saranno utilizzate sia per individuare le posizioni a maggior rischio fiscale che per comunicare l’avvio di controlli nei confronti dei soggetti di comune interesse.

«L’iniziativa – ha dichiarato il Direttore regionale delle Entrate, Rossella Rotondo – si iscrive nel più ampio progetto di collaborazione con tutti i soggetti istituzionali che in ragione del loro ruolo possono aiutare gli uffici nel contrasto all’evasione, per una migliore perequazione fiscale».

Dello stesso tenore la dichiarazione del Direttore Giansiracusa: «L’intesa sottoscritta oggi segna una tappa importante nel percorso di condivisione di strategie e attività finalizzate al contrasto all’evasione».

Cagliari, 24 marzo 2015

File pdfIl comunicato in versione stampabile (67.35 KB)

File pdfIl testo del protocollo d'intesa (270.23 KB)

FiscoOggi 24 marzo 2015

File pdfL'Unione Sarda 25 marzo 2015 (268.27 KB)

File pdfSardegna Industriale 24 marzo 2015 (58.56 KB)

File pdfBuongiorno Alghero 24 marzo 2015 (23.68 KB)