Direzione regionale Sardegna

Cagliari, fronte Comune contro l’evasione fiscale

COMUNICATO STAMPA

Il capoluogo regionale veste i panni della sentinella anti evasione, assumendo un ruolo da protagonista nell’attività di accertamento dei tributi erariali. Grazie al protocollo d’intesa stipulato dal Direttore dell’Agenzia delle Entrate della Sardegna, Rossella Rotondo, e dal sindaco di Cagliari, Massimo Zedda, la coalizione pro Fisco da oggi potrà contare su un alleato di peso, al cui impegno sarà riconosciuto il 55 per cento delle somme riscosse sulla base delle segnalazioni inviate.

Il cuore pulsante dell’accordo

L’intesa di oggi apre le porte della collaborazione tra i due enti in campo tributario. L’amministrazione cagliaritana potrà segnalare all’Agenzia delle Entrate tutte le situazioni spia di fenomeni evasivi, dai casi di economia sommersa nei settori del commercio e delle professioni alle residenze fittizie all’estero, dagli affitti in nero alle plusvalenze derivanti dalla cessione di aree edificabili e fabbricati, senza trascurare la disponibilità di beni e servizi di lusso a fronte di modeste dichiarazioni dei redditi.

Un flusso tutto via web

Le segnalazioni del Comune, complete di nome e cognome, codice fiscale o partita Iva del contribuente, potranno riguardare fatti relativi agli anni d’imposta dal 2010 in avanti. Le comunicazioni, destinate agli uffici dell’Agenzia delle Entrate, viaggeranno esclusivamente online, tramite il già attivo canale telematico di comunicazione tra Agenzia ed Enti locali, chiamato Siatel. Sarà poi compito degli ispettori del Fisco vagliare le informazioni caso per caso e procedere agli eventuali controlli.

Cosa entra in cassa

Con la firma del protocollo d’intesa, le casse del Comune di Cagliari percepiranno il 55 per cento delle somme incassate dall’Erario, anche a titolo non definitivo, sulla base delle segnalazioni presentate.
Inoltre, i dipendenti comunali che verranno impiegati nelle attività di accertamento saranno seguiti dai funzionari specializzati dell’Agenzia delle Entrate con un servizio ad hoc di assistenza, consulenza e formazione.

Patti anti evasione in chiave locale

L’accordo di oggi è solo l’ultima maglia di una rete anti evasione che l’Agenzia delle Entrate ha iniziato a tessere già dieci anni fa, con l’applicazione delle prime norme sul coinvolgimento dei Comuni nell’attività di accertamento fiscale dei tributi di competenza statale. Una sinergia che punta a valorizzare l’azione dei Comuni in chiave anti-evasione, facendo leva sul loro radicamento nel territorio e sulla loro profonda conoscenza delle dinamiche socio-economiche locali. In Sardegna accordi come quello siglato oggi a Cagliari sono stati raggiunti con le amministrazioni di Oristano e Sassari sin dal 2012.

La stipula dell’accordo è stata accolta con entusiasmo dal Direttore regionale delle Entrate, che ha sottolineato l’importanza della collaborazione con le istituzioni locali. «La partecipazione del Comune – ha affermato Rossella Rotondo – è la chiave per dare un diverso impulso alla lotta all’evasione fiscale, che è senz’altro un fenomeno economico e giuridico, ma anche il frutto di un grave ritardo culturale». «La sottoscrizione del protocollo di oggi – continua il Direttore – costituisce un esempio di come il lavoro sinergico tra le istituzioni possa permettere il raggiungimento di un obiettivo molto sfidante: combattere l’evasione e concorrere così alla formazione di una ritrovata voglia di legalità».

Grande soddisfazione è stata espressa anche dal sindaco del capoluogo. «Un passo avanti importante – ha sottolineato Massimo Zedda – sulla via della legalità. Questo protocollo, che segna l'avvio di una collaborazione tra Comune e Agenzia delle Entrate, ha un duplice obiettivo: da una parte rendere giustizia ai cittadini onesti, dall'altra rendere chiaro a tutti che ci sarà sempre meno spazio per l'evasione fiscale».

Cagliari, 26 febbraio 2015

File pdfIl comunicato in versione stampabile (221.28 KB)

File pdfIl testo del protocollo d'intesa (333.95 KB)

FiscoOggi 26 febbraio 2015

ComuneCagliariNews.it 26 febbraio 2015

File pdfL'Unione Sarda 27 febbraio 2015 (415.57 KB)

Il servizio del TGR Sardegna 26 febbraio 2015

File pdfSassari News, 27 febbraio 2015 (237.18 KB)

File pdfSardinia Post, 26 febbraio 2015 (539.72 KB)