Direzione regionale Sardegna

Aggiornamento della cartografia catastale

Il 27 giugno 2014, a Cagliari, presso il Centro congressi della Fiera campionaria si è svolto un seminario tecnico dal titolo “PREGEO 10, l'evoluzione dell'approvazione automatica e iniziative per il miglioramento dell’informazione catastale in Sardegna”.

Il seminario, organizzato dalla Consulta (ora Rete) delle Professioni Intellettuali Area Tecnica regionale Sardegna con il patrocinio dell’Agenzia delle Entrate e del Dipartimento di Giurisprudenza dell’Università di Cagliari, si proponeva di presentare le novità connesse alla gestione degli atti di aggiornamento della cartografia catastale, le cui modifiche sono entrate in vigore lo scorso 1° luglio 2014.

L’evento è stato inoltre una importante occasione per illustrare ai tecnici professionisti le iniziative che gli uffici provinciali dell’Agenzia ramo Territorio stanno portando avanti in Sardegna per il miglioramento della qualità delle banche dati catastali in prospettiva dell’avvio imminente della riforma del Catasto.

I lavori sono stati aperti dal per. ind. Vittorio Aresu , presidente della consulta e dall’ing. Claudio Fabrizi, Direttore regionale aggiunto Sardegna. Ai saluti dei rappresentanti degli ordini e collegi si sono aggiunti quelli del Direttore regionale dr. Leonardo Zammarchi, che ha avuto modo di presentare la “nuova veste” unitaria assunta dall’Agenzia delle Entrate con l’auspicio che l’incontro tra l’anima “tecnica” e quella “fiscale” possa contribuire a migliorare il rapporto di collaborazione tra l’amministrazione e gli utenti.

Gli inteventi sono stati avviati dall’ing. Flavio Ferrante, della Direzione Centrale Catasto e Cartografia che, con la collaborazione dell’ing. Poma, ha illustrato l'evoluzione del sistema cartografico ed effettuato un focus sulla nuova procedura Pregeo 10 per il superamento delle tipologie.

Sono seguiti gli interventi dei rappresentanti dell’Agenzia che hanno illustrato i risultati dei progetti attivati a livello locale per il miglioramento della qualità dei dati catastali: gli ingegneri Gabriele Massidda e Michele Setzu hanno illustrato gli interventi effettuati dall’Ufficio di Cagliari per il recupero della qualità degli archivi catastali nell’ottica del miglioramento dei servizi ai professionisti; l’ing. Sergio Mura dell’Ufficio di Cagliari ed il geom. Gianfranco Deriu dell’Ufficio di Oristano hanno illustrato le attività che l’Ufficio di Oristano ha avviato a supporto alla attuazione dei piani di riordino fondiario della Provincia; l’ing. Piermassimo Pavese dell’Ufficio di Asti ed il geom. Nicolino Oggiano dell’Ufficio di Sassari hanno illustrato, a nome del gruppo di lavoro isituito nell’ufficio proviciale di Sassari, il progetto per la conservazione digitale della cartografia catastale di Olbia ed il relativo contributo alla conoscenza degli immobili interessati dall’alluvione del novembre 2013. Quest’ultimo intervento è stato anche un utile esempio per confermare la riuscita dei progetti dell’Agenzia possa essere ottenuta grazie a rapporti di collaborazione anche con uffici di altre regioni.

Ha chiuso la serie di interventi l’ing. Enrico Fisanotti della Direzione Regionale della Sardegna che ha illustrato brevemente i principali progetti messi in campo dall’Agenzia delle Entrate a livello nazionale per garantire il corretto e completo censimento dei beni immobili in prospettiva della riforma degli estimi.

Nel pomeriggio il geom. Fabrizio Bisti, della Direzione Centrale Catasto e Cartografia, ha presentato, in collaborazione con il Gruppo di Lavoro Professionisti Consulta Regionale Ordini e Collegi Area Tecnica, alcuni esempi pratici sull’uso della nuova procedura Pregeo 10.

L’ultimo intervento è stato del prof. Carlo Pilia, docente di Diritto al Dipartimento di Giurisprudenza dell’Università di Cagliari, che ha relazionato in merito agli usi civici, molto diffusi in Sardegna, che ancora oggi presentano problematiche irrisolte in merito al governo del territorio.

A dimostrazione del grande interesse suscitato dalle tematiche affrontate, la manifestazione ha coinvolto un elevato numeri di partecipanti, sia con la presenza in sala (erano circa 400) che in collegamento streaming dalle sedi provinciali degli ordini e collegi professionali e dagli uffici provinciali territorio.

L’iniziativa ha evidenziato una significativa convergenza di vedute tra l’Agenzia e gli Ordini Professionali ed una volontà comune di proseguire in futuro con altre iniziative nell’ottica di rendere sempre più proficuo il rapporto di collaborazione nell’interesse comune di garantire il corretto censimento dei beni immobili.

File pdfLa locandina del seminario (154.24 KB)

L'articolo pubblicato su FiscoOggi, 11 luglio 2014